logo Longo & Carrera scritta Longo & Carrera

home page | Agevolazioni 2008

In questa sezione sono indicate Agevolazioni 2008 a domanda del cittadino: una guida semplice e completa in cui sono presenti le opportunità e i riferimenti alle leggi o decreti che le hanno rese possibili.

Le modalità di attuazione delle agevolazioni non sono indicate, in quanto possono essere complesse e spesso molto diverse tra loro.

Di seguito 3 suggerimenti che riteniamo importante fornire:

  • effettuare ogni pagamento a mezzo bonifico su presentazione di fattura e conservare sia la fattura che la prova bancaria del bonifico sul quale sono indicati la ditta, il numero e la data della fattura stessa;
  • Alcune agevolazioni sono legate al raggiungimento di parametri stabiliti (per esempio nel recupero energetico); occorrono "carte" per certificare gli interventi meritevoli di vantaggi fiscali; c'è una regola d’oro: il cittadino richieda il preventivo alla ditta e non firmi alcunché fino a quando non ha in mano anche una dichiarazione che la documentazione fornita è valida per ottenere i benefici previsti.
  • Nella maggior parte dei casi lo Stato viene incontro al cittadino con "danaro fiscale", cioè con riduzioni di imposta altrimenti dovuta; attenzione poichè non si tratta di danaro ma della facoltà di ridurre le tasse (o il prezzo dei beni oggetto di rottamazione): pertanto chi nulla ha da dare, nulla ha da ricevere.

Di seguito l'elenco delle aree oggetto di agevolazioni e a seguire il dettaglio della spiegazione per ognuna di esse:

 

Elettronica

Frigoriferi

I contribuenti che sostituiscono frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con analoghi apparecchi di classe energetica non inferiore ad A + hanno diritto ad una detrazione IRPEF del 20% degli importi rimasti a loro carico, fino ad un massimo di detrazione di Euro 200,00 in relazione alle spese documentate sostenute entro il 31.12.2010. L. 244/2007 art. 1 c. 20.

Motori elettrici

I contribuenti che acquistano, sostituiscono ed installano motori ad elevata efficienza di potenza elettrica, compresa tra 5 e 90 kW, oppure variatori di velocità (inverter) su impianti con potenza elettrica compresa tra 7,5 e 90 kW hanno diritto ad una detrazione IRPEF del 20% degli importi rimasti a loro carico, fino ad un massimo di detrazione di Euro 1.500,00 in relazione alle spese documentate sostenute entro il 31.12.2010. L. 244/2007 art. 1 c. 20.

Efficienza energetica

Le agevolazioni per le spese sostenute per determinati interventi volti ad accrescere l’efficienza energetica degli edifici esistenti nella misura del 55% sono prorogate fino al 31.12.2010. Le agevolazioni sono riconosciute a condizione che nella fattura emessa dall’impresa che esegue l’intervento sia distintamente evidenziato il costo della manodopera. Sono ampliate le tipologie di intervento agevolate e viene data la possibilità di scegliere in modo irrevocabile come ripartire la detrazione in numero di quote annuali di pari importo compreso fra tre e dieci. L.244/2007 art. 1 c. 20-24, 286.

Videosorveglianza

È possibile ottenere un credito d’imposta per l’installazione di sistemi di videosorveglianza, determinato nell’80% del costo sostenuto, fino a un massimo di Euro 3 mila per ciascuno dei periodi d’imposta dal 2008 al 2010. Il bonus spetta alle piccole e medie imprese commerciali al dettaglio e all’ingrosso e a quelle di somministrazione di alimenti e bevande. L. 244/2007 art. 1 c. 228-232.

Personal computer

Le somme stanziate e non impiegate entro il 31 dicembre 2007 possono essere utilizzate per l’erogazione di contributi ai collaboratori coordinati e continuativi, compresi i collaboratori a progetto e i titolari di assegni di ricerca, per le spese documentate sostenute entro il 31 dicembre 2008 per l’acquisto di un personal computer nuovo di fabbrica. L. 244/2007 art. 2 c. 513.

Auto e moto

Rottamazione auto

Proroga fino al 31 dicembre 2008 delle disposizioni sugli ecoincentivi per la rottamazione di autovetture ed autoveicoli euro 0 ed euro 1, ed estensione dell’applicazione di queste norme alla rottamazione di autovetture ed autoveicoli di categoria euro 2 immatricolati prima del 01.01.1999. Aumento da 1 a 3 anni del rimborso dell’abbonamento al trasporto pubblico locale. Incremento da 80 a 150 Euro del limite massimo del contributo per la rottamazione, stabilito dalla manovra 2007. Per chi rottama senza sostituzione, come alternativa al rimborso dell’abbonamento, contributo di 800 Euro per utilizzare il car sharing. Per incentivare l’acquisto di veicoli ecologici, contributo di 700 Euro ed esenzione per un anno del pagamento delle tasse automobilistiche. I benefici si applicano ai contratti di acquisto stipulati dal 01.01.2008 e per i veicoli immatricolati entro il 31.03.2009. DL. 248/2007 art. 29.

Dentro la famiglia

Assegni periodici

A decorrere dal 2007 il soggetto che riceve assegni periodici corrisposti dal coniuge in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili ha diritto ad una detrazione d’imposta maggiore rispetto a quella degli anni precedenti. L. 244/2007 art. 1 c. 11 e 12.

Famiglie numerose

A decorrere dal 2007 per le famiglie numerose con almeno 4 figli a carico è riconosciuta ai genitori un’ulteriore detrazione di Euro 1.200,00. L.244/2007 art. 1 c. 15 e 16.

Canone Rai

Eliminato per gli abbonati ultra 75enni con reddito, proprio e del coniuge, non superiore ad Euro 6.714,00 il pagamento del canone Rai. L. 244/2007 art. 1 c.132.

Asili nido

Per le famiglie che sostengono spese documentate per le rette relative alla frequenza di asili nido dei figli spetta, anche per il periodo d’imposta 2007, la detrazione del 19% fino ad un massimo di spesa di Euro 632,00 per ogni figlio iscritto. L. 244/2007 art. 1 c. 201.

Ticket sanitari

Per il 2008 sono aboliti i ticket sanitari aggiuntivi da Euro 10,00 sulle visite specialistiche e la diagnostica. L. 244/2007 art. 2 c. 376-378.

Congedi

Introdotte nuove regole per i periodi di congedo per maternità e sui congedi parentali in caso di adozione o affidamento. In caso di adozione il congedo di maternità spetta alle lavoratrici per un massimo di 5 mesi. In caso di affidamento di un minore il congedo può essere fruito entro i primi 5 mesi dall'affidamento, per un periodo massimo di 3 mesi. Può essere anche fruito dal padre se la lavoratrice rinuncia. L. 244/2007 art. 2 c. 452-456.

Edifici

Abitazione principale

A decorrere dal 2008 l’imposta dovuta per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale sarà soggetta, oltre alla detrazione in vigore pari ad Euro 103,29, ad un’ulteriore detrazione (non superiore ad Euro 200,00) pari all’1,33 per mille della base imponibile ICI. Dall'agevolazione sono esclusi castelli, ville e case di lusso. L. 244/2007 art. 1 c. 5.

Agevolazioni Ici

Le agevolazioni Ici per l'abitazione principale sono estesi ai soggetti che in conseguenza di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione del matrimonio non risultano assegnatari della casa coniugale. L. 244/2007 art. 1 c. 6.

Energia

A decorrere dal 2009 i comuni possono fissare un'aliquota Ici agevolata inferiore al 4 per mille per i contribuenti che installano impianti a fonte rinnovabile per la produzione di energia elettrica o termica per uso domestico (per 3 anni per gli impianti termici solari e per 5 per tutte le altre fonti rinnovabili). L. 244/2007 art. 1 c. 6.

Recupero patrimonio Edilizio

Le agevolazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio nella misura del 36% sono prorogate fino al 31.12.2010 nel limite di Euro 48.000,00 per unità immobiliare. Le agevolazioni sono riconosciute a condizione che nella fattura emessa dall’impresa che esegue l’intervento sia distintamente evidenziato il costo della manodopera. L.244/2007 art. 1 c. 17-19.

Terreni edificabili

È prevista la riapertura dei termini per la rivalutazione delle partecipazioni societarie, dei terreni edificabili e con destinazione agricola posseduti alla data del 01.01.2008 non in regime di impresa, mediante il pagamento di una imposta sostitutiva del 2% per le partecipazioni non qualificate e del 4% per terreni, aree edificabili e partecipazioni qualificate. L. 244/2007 art. 1 c. 91.

Trasferimenti di immobili

Cambiano le imposte indirette che si applicano ai trasferimenti di immobili compresi in piani urbanistici particolareggiati diretti all’attuazione dei programmi di edilizia residenziale: l’imposta di registro è fissata all’1%, l’imposta ipotecaria al 3% e l’imposta catastale all’1%. L. 244/2007 art. 1 c. 25-28.

Surrogazione mutuo

Vengono disciplinati gli elementi essenziali per garantire un rapido e non oneroso svolgimento della procedura di surroga, senza spese per il cliente che richiede il subentro della nuova banca in tutte le condizioni che caratterizzavano il precedente rapporto di mutuo, ad eccezione delle variazioni espressamente pattuite. Si prevede che il trasferimento del mutuo si svolga secondo procedure di collaborazione interbancaria improntate a criteri di massima riduzione dei tempi, degli adempimenti e dei costi. L. 244/2007 art. 2 c. 450-451.

Interessi e oneri mutuo

L’ammontare massimo della detrazione ai fini IRPEF degli interessi passivi e relativi oneri accessori, nonché le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione pagati in relazione al mutuo ipotecario contratto per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale è innalzato da Euro 2.065,83 ad Euro 3.615,20. L. 244/2007 art. 1 c. 202.

Mutui centri storici

Per i mutui ventennali fino ad Euro 300 mila, stipulati dai titolari di edifici nei centri storici di comuni con meno di 100 mila abitanti, per il restauro e il ripristino funzionale degli immobili, gli interessi sono a carico dello Stato. L. 244/2007 art. 1 c. 322-324.

Mutui per abitazione principale

La detrazione IRPEF del 19% della somma degli interessi passivi e relativi oneri accessori, nonché delle quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione pagati in relazione a mutui ipotecari contratti per la costruzione dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale è ammessa a condizione che il contratto di mutuo sia stipulato nei 6 mesi antecedenti ovvero nei 18 mesi successivi all’inizio dei lavori di costruzione. DL. 159/2007 art. 44 c. 4 ter.

Irpef

Dal periodo d’imposta 2007sono previste 4 detrazioni IRPEF in favore dei contribuenti che conducono in locazione l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale. I soggetti che conducono l’unità immobiliare in forza di un contratto di locazione stipulato ai sensi della L. 09.12.1998 n. 431 (art. 2 c. 1 contratti cosidetti 4 + 4; art. 5 c. 1 e 2 contratti di locazione di durata transitoria, anche redatti per soddisfare le esigenze abitative degli studenti universitari) hanno diritto ad una detrazione:

  • pari ad Euro 300,00, se il reddito complessivo del titolare del contratto di locazione (conduttore) non supera l’importo di Euro 15.493,71
  • pari ad Euro 150,00, se il reddito complessivo del titolare del contratto di locazione (conduttore) supera l’importo di Euro 15.493,71, ma non quello di Euro 30.987,41.

I giovani conduttori di età compresa tra i 20 ed i 30 anni, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della L. 09.12.1998 n. 431 in relazione all’unità immobiliare da destinare a propria abitazione principale per i primi tre anni hanno diritto ad una detrazione pari ad Euro 991,60, a condizione che il reddito complessivo non risulti superiore ad Euro 15.493,71.

I soggetti che conducono l’abitazione adibita ad abitazione principale in forza di un contratto di locazione stipulato o rinnovato a norma degli artt. 2 c. 3 e 4 c. 2 e 3della L. 09.12.1998 n. 431 hanno diritto ad una detrazione:

  • pari ad Euro 495,80, se il reddito complessivo non supera Euro 15.493,71;
  • pari ad Euro 247,90, se il reddito complessivo supera Euro 15.493,71, ma non Euro 30.987,41.

I lavoratori dipendenti che trasferiscano, o che abbiano trasferito, nei tre anni antecedenti quello di richiesta della detrazione, la propria residenza anagrafica nel Comune di lavoro ed ivi prendano in locazione l’unità immobiliare adibita a loro abitazione principale hanno diritto ad una detrazione:

  • pari ad Euro 991,60, se il reddito complessivo non supera Euro 15.493,71;
  • pari ad Euro 495,80, se il reddito complessivo supera Euro 15.493,71, ma non Euro 30.987,41.

La detrazione IRPEF del 19% per l’affitto è estesa alle rette dei collegi e degli enti per il diritto allo studio. L. 244/2007 art. 1 c. 9-10, 208.

Servizio Sanitario

La deducibilità ai fini IRPEF dei contributi versati ai fondi integrativi del Servizio sanitario nazionale è innalzata da Euro 2.065,83 ad Euro 3.615,20. L. 244/2007 art. 1 c. 197-199.

Lavoro all'estero

I redditi di lavoro dipendente prestato all’estero in zone di frontiera (Francia, Austria, San Marino, Stato Città del Vaticano, Svizzera e Slovenia) e in altri Paesi limitrofi (Principato di Monaco) nel caso in cui la prestazione venga fornita in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto da soggetti residenti in Italia, concorrono per gli anni 2008 - 2010 a formare il reddito complessivo ai fini IRPEF per l’importo eccedente Euro 8.000,00. L. 244/2007 art. 1 c. 204.

Docenti

I docenti delle scuole di ogni ordine e grado, anche non di ruolo con incarico annuale hanno diritto ad una detrazione IRPEF del 19% per le spese documentate sostenute nel 2008 ed effettivamente rimaste a carico, per l’autoaggiornamento e per la formazione fino ad un importo massimo di detrazione di Euro 95,00. L. 244/2007 art. 1 c. 207.

Trasporti pubblici

Il contribuente che acquista in proprio o per i familiari a carico abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale ha diritto ad una detrazione IRPEF del 19% delle spese documentate sostenute entro il 31.12.2008 fino ad un importo di detrazione di Euro 47,50. L. 244/2007 art. 1 c. 309.

Incapienti

Prevista l’attribuzione di un “bonus” a favore dei cosiddetti “incapienti” ossia contribuenti IRPEF con un’imposta netta dovuta per l’anno 2006 pari a zero, mediante il riconoscimento di una somma di Euro 150,00 per l’anno 2007. DL. 159/2007 art. 44 c. 1 a 4 bis.

Redditi fondiari

A decorrere dal 2007 i contribuenti possessori solo di redditi fondiari (terreni e fabbricati) per un importo non superiore ad Euro 500,00 non sono assoggettati ad IRPEF e di conseguenza sono esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi. L. 244/2007 art. 1 c. 13 e 14.

Impese e lavoratori autonomi

Le agevolazioni previste per imprese e lavoratori autonomi sono le seguenti:

  • I lavoratori autonomi e le imprese in contabilità semplificata, per determinare il reddito totale IRPEF, possono compensare le perdite anche con redditi di natura diversa, realizzati nello stesso periodo d’imposta. Le perdite non potranno essere riportate in avanti oltre il quinto periodo d’imposta. L. 244/2007 art. 1 c. 29-30;
  • È estesa anche ai trasferimenti di aziende ai coniugi l’esenzione dall’imposta di successione e donazione prevista dalla Finanziaria 2007 per i passaggi ai discendenti. L. 244/2007 art. 1 c. 31;
  • È riproposta l’estromissione agevolata degli immobili strumentali delle imprese individuali. L’immobile strumentale per “destinazione” utilizzato alla data del 30.11.2007 potrà essere escluso, con effetto dal 2008, dal patrimonio dell’impresa entro il 30.04.2008. L. 244/2007 art. 1 c. 37.
  • Dall’anno 2008 gli imprenditori individuali ed i soci di società di persone potranno optare per l’applicazione di una tassazione proporzionale fissa del 27,5% in luogo della tassazione progressiva IRPEF. L. 244/2007 art. 1 c. 40-42;
  • È prevista la riapertura dei termini per la rivalutazione delle partecipazioni societarie, dei terreni edificabili e con destinazione agricola posseduti alla data del 01.01.2008 non in regime di impresa, mediante il pagamento di una imposta sostitutiva del 2% per le partecipazioni non qualificate e del 4% per terreni, aree edificabili e partecipazioni qualificate. L. 244/2007 art. 1 c. 91;
  • È introdotto dal 01.01.2008 il regime dei “contribuenti minimi”, particolarmente semplificato ed agevolato per i contribuenti di ridotte dimensioni, per i quali la componente organizzativa risulti in gran parte assente. L. 244/2007 art. 1 c. 96-105.

Top

 


in primo piano

sviluppo reti di vendita

aumenta la leggibilità

Questo sito rispetta le norme del W3C relative all'accessibilità.

Valid HTML 4.01 Strict

Valid CSS!