logo Longo & Carrera scritta Longo & Carrera

home page | servizi e consulenza

Privacy

Garantire la tutela dei dati personali

Lo Studio Longo & Carrera fornisce il servizio di Privacy attraverso l'elaborazione dei documenti programmatici e la verifica degli adempimenti.

Privacy

La norma introduce e definisce alcuni termini come: banca dati, dato personale, dati sensibili, incaricato del trattamento dei dati, misure minime di sicurezza).

Essa introduce la figura del Garante per la protezione dei dati personali, un organo collegiale tra i cui compiti rientrano quelli di:

  • registrare i trattamenti effettuati, e controllare che essi siano effettuati nel rispetto delle norme di legge e di regolamento
  • ricevere le segnalazioni ed i reclami degli interessati
  • vietare il trattamento dei dati quando vi è il rischio che si verifichi un pregiudizio rilevante per uno o più interessati, ovvero quando il trattamento leda il diritto alla riservatezza
  • curare la conoscenza tra il pubblico delle norme che regolano la materia e delle relative finalità
  • curare la conoscenza tra il pubblico delle norme che regolano le misure di sicurezza dei dati
  • promuovere la sottoscrizione di codici di deontologia e buona condotta di determinati settori
  • segnalare al Governo l'opportunità di provvedimenti normativi richiesti dall'evoluzione del settore
  • predisporre una relazione annuale sull'attività da presentare al Governo e al Parlamento
  • essere consultato dal Governo o Ministeri quando questi predispongono nrome che incidono sulla materia

Dati sensibili

Secondo la Legge sulla privacy (d.lgs. 196/2003), art.4, sono considerati dati sensibili, e dunque la loro raccolta e trattamento sono soggetti sia al consenso dell'interessato che all'autorizzazione preventiva del Garante (art. 26), i dati personali, idonei a rivelare:

  • l'origine razziale ed etnica
  • le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere
  • le opinioni politiche
  • l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale
  • lo stato di salute e la vita sessuale.

Per esempio è stato chiarito che la condizione sociale, le prestazioni sociali ricevute, il reddito percepito o patrimonio posseduto non rientrano nel trattamento severo riservato ai dati sensibili (ma sono comunque tutelati dalla legge sulla privacy). Ciò è in parte in contraddizione con il senso comune, in quanto notoriamente vi è più resistenza a rendere noto il proprio reddito o il proprio stato di indegenza che non a dichiarare le proprie opinioni politiche o sindacali. Questa apparente contraddizione è spiegata dalla finalità della legge sulla privacy: tutela dei diritti e libertà fondamentali, ma anche della dignità delle persone, dell'identità personale.

Tutela dei diritti

Chi sia leso nei diritti sui propri dati riconosciuti dal d. lgs. 196/03 (raccolta dei dati senza il consenso, consenso acquisito senza fornire la preventiva informativa di legge, trattamento dei dati oltre i limiti del consenso dato, negazione o limitazione al diritto di accesso) può ricorrere al Garante per la protezione dei dati personali (con una procedura piuttosto rapida e consti contenuti) o al giudice civile (con costi e tempi maggiori).

Se invece a seguito del trattamento dei dati non conforme alla legge si è subito un danno (non necessariamente economico, dunque anche consistente nel disagio arrecato dal fatto) il risarcimento può essere concesso solamente dal giudice civile.


in primo piano

sviluppo reti di vendita

aumenta la leggibilità

Questo sito rispetta le norme del W3C relative all'accessibilità.

Valid HTML 4.01 Strict

Valid CSS!